La sostenibilità ambientale traina l’investimento residenziale all’estero Di Gianluca Santacatterina

La sostenibilità ambientale traina l’investimento residenziale all’estero Di Gianluca Santacatterina

 

Qualità della vita ed ecologia stanno diventando parole chiave per la scelta degli investimenti immobiliari degli italiani in Paesi stranieri. Non si può ancora definire un trend consolidato, ma si tratta piuttosto di una tendenza in atto, che chi opera su questo segmento di mercato tasta con mano quotidianamente. E di una tendenza che, per la verità, non riguarda solo gli italiani, ma si sta diffondendo a livello internazionale, modificando mete e confini dell’acquisto transfrontaliero di immobili.

L’investimento immobiliare fuori dai confini nazionali, in particolare quello residenziale, è un fenomeno in crescita. Secondo dati di Scenari Immobiliari dalle 16.550 compravendite oltreconfine fatte da acquirenti italiani del 2004 si è passati a 45.700 nel 2014. Molto più del doppio, anzi, quasi il triplo. Per il 2015 le stime dell’istituto di ricerca prevedono che gli acquisti supereranno le 50mila unità. I primi consuntivi sembrano dare loro ragione.

Sempre secondo stime le compravendite residenziali in Italia nel 2015 faticheranno a raggiungere le 500mila unità. Il calcolo è sin troppo semplice: gli investimenti in abitazioni all’estero valgono almeno il 10% dell’intero mercato italiano della casa. Si tratta di una nicchia, ma abbastanza consistente da essere presa seriamente in considerazione per chi opera sul mercato.

leggi l'articolo completo sul sito di Requadro.com

 

Luxury&Tourism Ltd

88 St. Wood Street - 10th floor,

EC2V 7RS, London UK

info@luxuryandtourism.co.uk

Mob. Ph. Italy +39 3484513200

Ph. +44.2035298672

Fax +44.2035291555